sabato 31 ottobre 2020
27.07.2012 - Alice Borutti

Sanremo: il giallo della fronda in Consiglio Comunale, Zoccarato passerà l'estate?

Evocato questa sera da Alessandro Sindoni torna il giallo della fronda in maggioranza che dovrebbe far cadere l'Amministrazione Zoccarato proprio sul bilancio e comunque prima dell'autunno.

Le voci si rincorrono da almeno un mese, chi ha puntato prima il dito sulla Lega, uscita al momento di stabilire le aliquote IMU, ma come da direttive nazionali di partito, poi su qualche consigliere del PDL, insoddisfatto per qualche pratica. A rafforzare l'ipotesi della fronda la “strana” operazione Zoccarato alle Amministrative di Taggia con il sostegno di Massimo Alberghi, separatosi da Genduso per poi votargli quasi tutte le pratiche a favore.

Il primo però a parlarne apertamente è stato un sanremese arrivato ai massimi livelli, Marco Simeon, direttore delle Relazioni Istituzionali e internazionali della RAI, dal palco del Tabarin domenica scorsa nel corso della prima assemblea pubblica della Rinascimento di Tonino Bissolotti, quando esplicitò ciò che si vociferava da tempo ossia dell'ambizione di Zoccarato di salire i gradini della politica molto più in alto e invitandolo a “restare al suo posto” con un “può essere un grande Sindaco di Sanremo, non deve lasciarsi incantare da sirene che gli promettono qualcosa in più”, evocando anche le “feste” e gli incontri nei quali Zoccarato sarebbe impegnato per tentare di portare dalla sua parte alcuni esponenti della minoranza.

Il Primo Cittadino alle domande sull'esistenza di franchi tiratori smentisce nel modo più assoluto: “ma quale fronda...”.

Sindoni, UDC, questa sera in Consiglio Comunale ha lasciato entrare il fantasma della “fronda” offrendo, nel caso in cui questa si palesi, l'appoggio del gruppo Progetto Sanremo (nel quale rientra anche Alberto Biancheri, Riccardo e Claudio Borea) affinchè il Sindaco non cada. Come chiesto appunto da Simeon. 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo