martedì 22 ottobre 2019
08.11.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Torino: prima udienza nel procedimento a carico del Cancelliere sanremese Capurro

In oggi avanti al Tribunale di Torino è comparso l'ex dipendente della Cancelleria del Tribunale di Sanremo Massimo Capurro.

Sotto la lente di ingrandimento dei magistrati torinesi vi sono tutta una serie di "appropriazioni" di opere d'arte o comunque oggetti di gran valore (specchi, argenterie, ecc) appartenenti a persone oggetto di tutela giudiziaria che hanno fatto scattare quasi un anno fa le manette ai polsi del cancelliere del Tribunale di Sanremo e del legale matuziano De Felice.

Per i due professionisti un'accusa di peculato in concorso, quindi, figlia proprio di una sorta di "circolo" vizioso nell'ambito delle tutele giudiziarie matuziane. Oggi la prima udienza di un procedimento che si preannuncia molto articolato e delicato e che, ricordiamo, rappresenta, a sua volta, una "tranche" dell'inchiesta che coinvolse l'ex Presidente del Tribunale di Imperia (e prima di Sanremo) Gianfranco Boccalatte, imputato e poi condannato (dopo patteggiamento) a tre anni e otto mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari e millantato credito.

Da sette mesi a questa parte Massimo Capurro beneficia degli arresti domiciliari, presso l'abitazione dei genitori. Soltanto da dieci giorni l'ex cancelliere ha ottenuto l'ok dei Giudici agli incontri con la moglie, l'Avvocato Tiziana Rovere del foro di Sanremo, a sua volta all'epoca dei fatti indagata nel medesimo filone d'inchiesta.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo