lunedì 14 ottobre 2019
20.09.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Indagine Pellegrino: i fratelli Gianni e Roberto restano in carcere

Come riportato oggi dalla Stampa i Giudici genovesi del Tribunale del Riesame hanno confermato la misura cautelare a carico di Gianni e Roberto Pellegrino, ovvero il carcere.

A Genova era, altresì, presente il grande "accusatore" dei fratelli Pellegrino: il Procuratore della Repubblica di Sanremo Roberto Cavallone - foto.

Il suo impianto accusatorio, quindi, ha prevalso sulle tesi difensive proposte dall'Avvocato Marco Bosio.

Gli indagati, attraverso gli scritti del loro Avvocato, avevano respinto qualsiasi addebito (ovvero quello di essere i mandanti degli attentati incendiari che hanno bruciato diversi escavatori di ditte rivali - i Pellegrino sono titolari di una ditta nel settore "movimento terra" - e di essere i "gestori" di un giro di stupefacenti destinati alla Sanremo "bene").

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo