martedì 17 settembre 2019
17.12.2011 - Andrea Di Blasio

Sanremo: Dolce DiVino, la magra consolazione di un natale amaro nel centro storico...

La città vecchia fuori dagli eventi organizzati dal comune per le festività.

'Dolce DiVino' è il tema della rassegna enogastronomica che si terrà oggi e domani nel centro storico della città dei fiori. Esposizioni di dolci natalizi, vini, animazioni e tante altro ancora la faranno da padrone assieme alle visite guidate nella 'Pigna', organizzate dalla storica associazione 'Pigna Mon Amour'. Questa interessante due giorni alla 'Pigna' è destinata ad essere l'unica manifestazione del Natale 2011 (non ancora iniziato), per la città vecchia di Sanremo. Infatti il centro storico è stato completamente messo fuori rosa, per usare un termine calcistico, dal programma manifestazioni di queste festività di fine anno. Nessun concerto, niente animazioni, soltanto un paio di luminarie nelle vie principali della 'Pigna', et voilà il Natale è servito. Un'ulteriore beffa per la zona i suoi abitanti che da anni sentono promesse su un rilancio del quartiere che mai saranno mantenute.

A riguardo Sinistra Ecologia Libertà ha affermato: "Il circolo SEL di Sanremo vuole denunciare il fatto che l'amministrazione sanremese, soprattutto nella persona dell'assessore al turismo Claudia Lolli e Sanremo Promotion, ha completamente trascurato il centro storico della Pigna per quanto riguarda gli eventi legati alle festività natalizie". E proseguono: "Infatti dopo le roboanti affermazioni piene di promesse del sindaco Zoccarato sulla "riconquista" della Pigna, dopo le riunioni tenutesi con le associazioni della Pigna in ottobre e novembre, nelle quali egli aveva promesso che l'amministrazione avrebbe profuso sforzi per rilanciare l'immagine della città vecchia , nulla è stato fatto. Ricordiamo che anche per la recente 'Notte Bianca' , la Pigna è stata tagliata completamente fuori.

Concludono i rappresentanti del partito di Vendola: "SeL vuole denunciare questa grave mancanza, sia per il quartiere che per gli organizzatori.Come al solito alle parole non seguono i fatti. La Pigna , aldilà dei problemi legati all'illegalità , peraltro in gran parte attenuati grazie allo sforzo delle forze dell'ordine,rimane purtroppo un quartiere privo di funzioni vitali. Oggi è quartiere dormitorio, dove manca quel mix di funzioni, proprie di quasi tutti i centri storici italiani, composto da attività commerciali, attività artigianali, attività turistico -ricettive, luoghi di interesse pubblico, uffici, luoghi dove si svolgono eventi culturali, scuole e laboratori artistici."

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo